null null
  • Home
  • News
  • club

L'ALLENATORE FABIO PECCHIA: ”AL CENTRO DEL MIO PENSIERO C'E' IL COLLETTIVO. L'ASCOLI? PARTITA SPIGOLOSISSIMA”

Parma, 23 ottobre 2023 - Le dichiarazioni dell'allenatore crociato Fabio Pecchia, intervenuto durante la trasmissione 'Bar Sport' in onda su 12 TV Parma, a margine del '31° Premio Dante Boni' dallo stadio Ennio Tardini di Parma.

''La partita contro il Como non è stata la classica partita di Serie B, nel loro tridente hanno calciatori di Serie A. Per noi è stata una grande prova, una partita bellissima, gli ultimi sette minuti si è rischiato di brutto. Proprio per questo è stata una vittoria fondamentale e importantissima. C'è molto da lavorare, più il tempo passa e se vogliamo rimanere in quella posizione, ci sarà sempre da fare qualcosa in più. Tutti ci vogliono battere, già dall'anno scorso, perché c'è la storia che pesa, c'è il blasone e per gli avversari è uno stimolo. In più, la classifica adesso spinge gli avversari a studiarci e noi dobbiamo continuamente migliorare le nostre prestazioni. Palermo-Spezia? Noi dobbiamo guardare al nostro percorso, mancano 74 punti, è qualcosa di enorme. I risultati delle squadre avversarie ci fanno rendere conto di quanto sia difficile vincere, quanto sia difficile mantenere delle strisce positive''. 

null

''Democrazia nel gruppo squadra? E' vero, c'è una certa democrazia, dove deve regnare una forte identità e ci sia un gruppo sano, forte. Dove regna la democrazia nei comportamenti calcistici ed extracalcistici. Al centro c'è il collettivo, quando tutto funziona gli individui e i singoli possono mettere a disposizione del gruppo le proprie qualità. Lo dicevo anche da giovane, mi piace che sia il collettivo che esalta il singolo e mai il contrario. Anche quando ho avuto la possibilità di lavorare in grandi Club, ho percepito questo. Lavorare con i giovani è affascinante, in questi ultimi anni ho avuto la fortuna di avere fra le mani dei talenti. Vedo alcuni giovani che per un mese fanno prestazioni bellissime e poi cadono in giornate bruttissime, questo fa parte del loro up and down, è il percorso evolutivo. Quando trovano la continuità e la stabilità, diventano calciatori di categoria superiore. Questo è l'impegno mio, di tutto lo staff tecnico e qui c'è uno staff importante all'interno del Club, mi riferisco alla struttura e ai dirigenti. L'impegno è di vedere i momenti di 'up' di ogni giovane, quando riesco a vedere questo e a inserirli, allora la squadra è anche molto più bella.

L'Ascoli? Penso che sarà una partita spigolosissima, considerato l'ambiente e che sono in striscia positiva''.

This site is registered on wpml.org as a development site.