fbpx
null null
  • Home
  • News
  • prima squadra maschile

L’ALLENATORE FABIO PECCHIA: “TUTTI, SQUADRA E TARDINI, DEVONO RESPIRARE LA VOGLIA DI VINCERE”

Collecchio, 16 febbraio 2024 - Le dichiarazioni dell’allenatore Fabio Pecchia, durante la presentazione del match contro il Pisa, rilasciate nella sala stampa del Mutti Training Center di Collecchio.


RIVEDERE UNO STADIO STRAORDINARIO, UNIONE FRA GRUPPO E PUBBLICO

Al di là di tutti i numeri tattici e di chi giocherà in mezzo al campo, ma soprattutto quando ci sono squadre che hanno voglia di giocare, i numeri contano fino a un certo punto. Di là c’è una squadra che vuole giocare a calcio e da questa parte ci siamo noi che vogliamo fare la nostra partita. Credo che sarà una bella partita con due squadre che vogliono essere protagoniste. Io voglio che tutti respirino al Tardini, non solo la squadra, non solo il gruppo, ma tutto l’ambiente, respirino una leggerezza, la voglia di divertirsi e la voglia di vincere. Tutti dovranno farlo. I tifosi? Vorrei rivedere l’atmosfera straordinaria che c’era con il Venezia, una vittoria ottenuta all’ultimo ma sin dalle prime battute c’era un clima di unione, di armonia, di compattezza, fra squadra e pubblico, un tutt’uno. Mi auguro di rivedere lo stesso clima”.

IL MATCH CONTRO IL PISA

Al di là della continuità, vedo una squadra, come già visto all’andata, costruita con un’idea, cambiata molto rispetto allo scorso anno e con un allenatore che è cambiato e ha una filosofia chiara di grande palleggio e di grande possesso. E con calciatori di velocità. All’andata avevamo fatto una gran bella partita, che si era rotta. Però noi dobbiamo pensare a quel tipo di gara e a come è stata fatta. Portarla per più tempo e non solo per una frazione di tempo. La partita più importante è sabato, vale tre punti, il focus è sulla gara di sabato. Bisognerà correre tantissimo e avere un certo equilibrio in campo, essere molto ordinati e fare le due fasi. Quello che sarà dopo ci penseremo. La partita va pensata da un punto di vista tecnico, tattico e di motivazione. Voglio un gruppo concentrato, tutti, ma proprio tutti, con la stessa voglia di entrare in campo e di divertirsi. Restando leggeri e per giocare per vincere. Se ci sarà un squalifica o altro, ci penseremo dopo”. 

null

LA CONDIZIONE DELLA SQUADRA

La formazione? La squadra sta bene, tutti, una buona condizione in generale. Dovremo fare qualcosa di diverso rispetto a Cittadella. Sicuramente ci possiamo aspettare qualche cambio rispetto alle ultime due gare, voglio una squadra attenta e concentrata, pronta a qualsiasi situazione e qualsiasi cambio. Anche rispetto a varianti sul modulo, ma la filosofia del Pisa non cambia. L’atteggiamento per noi deve essere lo stesso, pronti e reattivi rispetto a quello che succederà in campo. Più partite passano e più voglio una squadra matura e consapevole. C’è soddisfazione che tutti arrivino alla via del gol, mi piace vedere che questa soddisfazione si distribuisca in tutti i reparti. Attaccanti, ma anche difensori, e ora è arrivato qualche gol in più dei centrocampisti. Mi piacerebbe vedere una felicità condivisa e siamo comunque sulla buona strada. Le partite si giocano in due e bisogna tener conto dell’avversario. Ci saranno degli accorgimenti, ma la nostra filosofia non cambierà. In campo dovremo essere attenti e vigili ad ogni cambiamento. Noi con grande umiltà dovremo fare le due fasi, ci sarà un momento in cui dovremo correre dietro perché saranno bravi a tener palla. Non mi aspetto un loro atteggiamento remissivo, verranno a giocarsi la partita”. 

This site is registered on wpml.org as a development site.