fbpx
null null
  • Home
  • News
  • prima squadra maschile

L’ALLENATORE FABIO PECCHIA: “BEL SUCCESSO, MA SULL’ULTIMO QUARTO D’ORA C’E’ DA RIFLETTERE”

Genova, 19 gennaio 2024 - Le dichiarazioni dell’allenatore Fabio Pecchia, rilasciate al termine della partita Sampdoria-Parma, valida per la ventunesima giornata del campionato Serie BKT.


Siamo una squadra di Serie B e giochiamo il campionato di Serie B. Oggi la Samp nella prima parte ha fatto meglio di noi, per velocità e per ritmo. Perché sul campo hanno fatto le cose con intensità e ritmo, noi non siamo riusciti a trovare la strada giusta. Poi piano piano abbiamo trovato maggior equilibrio in mezzo al campo anche con il cambio di Bernabé un po’ più basso e Sohm più alto. Mihaila così si è trovato nelle zone di pericolo, la partita è stata gestita bene a parte l’ultimo quarto d’ora. Il rigore? I gol rompono sempre gli equilibri, c’è poco da dire. Nella prima parte invece voglio fare i complimenti a tutta la linea difensiva perché nel momento in cui la Samp ha spinto molto, noi ci siamo difesi bene e abbiamo difeso la porta, mettendo spesso i calciatori della Samp in fuorigioco. Anche il fatto di finire la partita, nella parte in cui stavamo soffrendo, senza subire gol, ci ha permesso poi di mantenere un certo equilibrio.

Mi dispiace perché nell’ultimo quarto d’ora abbiamo abbassato i ritmi, avevamo calciatori con le energie e potevamo andare. Ma nell’ultimo quarto d’ora la Samp ha creato molti più pericoli. Questo è un calo di attenzione o forse eravamo già convinti che la partita fosse finita. E’ un aspetto sul quale dobbiamo lavorare, bisogna insistere perché le partite non sono mai finite e mai chiuse.

Già ci siamo passati in altre occasioni, per cui oggi bene, è una bella vittoria ma ci sono tante cose su cui lavorare. Man? Si diverte, gioca e riesce a fare le cose. Quello che faccio con Dennis, mi piace farlo con tutto il gruppo affinché ognuno di loro possa esprimere il proprio potenziale. Creare un ambiente dove si sente la fiducia. E’ sempre più complicato perché oggi avevamo molti calciatori in buone condizioni che non hanno trovato spazio, sono rimasti ai margini e hanno giocato poco. Per me è più complicato questo. Ma l’ambiente che vogliamo creare io, tutto lo staff e il Club, è un ambiente di giovani che possano esprimersi.

In questo momento Dennis sta raccogliendo molto, questo mi fa piacere e mi auguro che anche altri possano prendersi delle soddisfazioni”.

This site is registered on wpml.org as a development site.