fbpx
null null
  • Home
  • News
  • prima squadra maschile

L’ALLENATORE FABIO PECCHIA: “SUCCESSO DAL VALORE STRAORDINARIO, NEL SECONDO TEMPO ABBIAMO SOFFERTO”

Piacenza, 16 marzo 2024 - Le dichiarazioni dell’allenatore Fabio Pecchia, rilasciate al termine della partita Feralpisalò-Parma, valida per la trentesima giornata del campionato Serie BKT.


E’ la dimostrazione della difficoltà di questo campionato, anche oggi è stata una partita gestita bene nel primo tempo, ma di grande sofferenza nel secondo. La partita vale moltissimo, il secondo tempo è stato molto complicato e, a tratti, anche con un pizzico di fortuna siamo riusciti a portarla a casa. Bisogna festeggiare quando si vince, è giusto così. Le vittorie non si trovano per terra. Giusto l’entusiasmo per la vittoria, ma finisce qui. C’era entusiasmo perché più di qualcuno torna a casa, qualche giorno in più per recuperare. Ma non vedo altre cose. Un aggettivo? Partita brutta, nel senso che nel secondo tempo non siamo stati quelli che di solito siamo. Al fischio finale c’è stato un sollievo per la vittoria perché era una partita molto aperta e poteva succedere di tutto. E’ una delle ultime partite ed è la più importante, perché non è stata una delle migliori prestazioni, nel secondo tempo. Nel primo abbiamo fatto quello che c’era da fare, con dei ritmi condizionati anche dal primo caldo e dall’atteggiamento della Feralpi. E’ una grandissima vittoria con un valore straordinario, perché nel secondo tempo abbiamo sofferto. Abbiamo creato tanto, ma anche sofferto. Bisognava fare un gol in più, perché le partite sono sempre aperte, quando si ha la possibilità nelle ripartenze, nonostante le abbiamo sviluppate bene, oggi ci è mancato il guizzo finale. 

Bonny? Angelo ha le caratteristiche e dobbiamo saperle sfruttare, soprattutto nei momenti del blocco basso con la Feralpi appunto che era bassa. Faccio i complimenti ai ragazzi per il gol perché è una grandissima giocata, ricercata e voluta. Ognuno ha delle caratteristiche e le mette a disposizione del gruppo, riusciamo a creare una squadra sempre più forte.

Vincere è impegnativo, si può perdere contro chiunque e su tutti i campi. Soprattutto in questo momento del campionato e grande rispetto per la Feralpi perché è una squadra viva, se non fossimo stati attenti, vivi, accesi, si poteva rischiare di brutto. Ora guardiamo avanti senza vedere indietro. Zagaritis? Giocare 90 minuti non è come giocare 15 minuti. Ogni volta che gli ho chiesto, lui mi ha dato. E quando non ho chiesto, lui mi ha dato lo stesso. E’ questa la sua risposta sul campo. Il vantaggio di 8 e 9 punti? Vogliamo meritarci dove siamo, zero calcoli e pensare alla prossima. Noi dobbiamo pensare a cosa abbiamo di fronte. L’atteggiamento? Se uno vuole vincere le partite, non è questo il modo e non sono assolutamente soddisfatto. In un certo momento abbiamo subito la voglia e la ripresa della Feralpi. Sul 2-1 avevamo la forza per chiuderla sul 3-1, non è un atteggiamento di superficialità, però qualcosa dobbiamo rivedere perché le partite non sono mai finite”. 

This site is registered on wpml.org as a development site.