fbpx
null null
  • Home
  • News
  • club

L’ALLENATORE FABIO PECCHIA: “ANCELOTTI, UN GRANDE RIFERIMENTO. CON IL COMO GIOCHIAMO PER I TRE PUNTI”

Parma, 11 ottobre 2023 - Le dichiarazioni dell’allenatore crociato Fabio Pecchia, rilasciate margine della cerimonia di conferimento della Laurea ad Honorem nell’auditorium Paganini di Parma.


ANCELOTTI E’ UN GRANDE RIFERIMENTO

Ancelotti è sempre stato un grande punto di riferimento, per il modo di gestire e di allenare. Oggi avevamo allenamento, ma c’era qualcosa di più importante da fare e l’abbiamo spostato al pomeriggio. Oggi ne è valsa la pena esserci. Una grande emozione e una gran bella cosa. Ancelotti è il massimo, non so se ne nascerà un altro per quello che ha fatto. E’ amato, per lui c’è un amore trasversale, è un riferimento per i giovani e per i vecchi allenatori, per me lo è sempre stato un riferimento. Come gestisce le sconfitte, quel suo equilibrio nella gestione fa di lui una grande persona e un grande allenatore. Studiare la Champions? Bisognerebbe stare molto tempo insieme a lui, al di là di come giocano le sue squadre, per vedere come gestisce e come organizza. E come riesce a stare e vincere a certi livelli, cambiando sempre tanti ambienti. Mi piace sottolineare che lui mi è sempre piaciuto come persona, non solo quando ha vinto ma anche dove ha avuto anni complicati, come alla Juventus, dando sempre la dimostrazione di serenità ed equilibrio”.

null

LA CRESCITA DI BENEDYCZAK

Benedyczak come Bellingham? Sono contento di Adrian, senza scomodare e fare troppi paragoni. E’ giovane, come del resto il nostro gruppo lo è. Deve continuare a lavorare, a fare buone cose e mi piace vederlo in tante posizioni, anche se lui si sente più punta. Ma riesce comunque a trovare la via del gol, anche attaccando la porta da una posizione più esterna. Uno può essere determinante in qualsiasi modo”. 


LA SOSTA E IL COMO

Il campionato è pensare a vincere più partite possibili, tutti si aspettavano che il Parma non avesse perso… Voglio dire che noi abbiamo giocato tante belle partite, anche a Venezia è stata una buona partita contro una squadra che ha fisicità e giocatori forti. Una partita aperta dove loro hanno avuto nel momento più importante più forza di vincere. Bisogna saper accettare, bisogna saper vivere le vittorie e le sconfitte. Dopo ogni partita bisogna portarsi dietro qualcosa per il futuro. Affronteremo le prossime gare come abbiamo fatto gli ultimi tre mesi. Gli assenti per Nazionale? Questo è un aspetto da non sottovalutare, ma bisogna giocare e ci sono anche tanti calciatori in rosa. Utilizzerò il gruppo che ho a disposizione. Como? Sarà una partita da giocare per vincere contro una squadra che ha fatto un gran filotto. Vogliamo giocarcela, giocarla per i tre punti, ben sapendo che di fronte avremo avversari che vogliono battere il Parma”. 

This site is registered on wpml.org as a development site.