fbpx
null null
  • Home
  • News
  • club

IL MANAGING DIRECTOR CORPORATE LUCA MARTINES: ”RIAPRIAMO LA CAMPAGNA ABBONAMENTI, IL CLUB CRESCE SEMPRE DI PIÙ”

Parma, 21 agosto 2023 – Le dichiarazioni del Managing Director Corporate, Luca Martines, rilasciate durante la trasmissione “Bar Sport” in onda su 12 TV Parma e condotta dal giornalista Marco Balestrazzi.


LA SERIE A E L’ORGANIZZAZIONE DEL CLUB

La Serie A? La volontà c’è. Rispetto all’anno scorso, provo a fare un piccolo bilancio più organizzativo significa vincere sul campo, ma avere anche una struttura dietro che è in grado di sostenere un campionato di Serie A. Dal punto di vista di biglietteria, commerciale, marketing, hospitality, è una struttura pronta a fare il passo per la lega superiore. Ma il campionato è lungo. Vincere e partire bene psicologicamente aiuta“.

IL PROGETTO DEL NUOVO STADIO

Lo stadio? E’ ormai alle battute definitive, lavorato in estate agli aspetti progettuali ed economico-finanziari. E’ molto complesso e articolato, siamo arrivati all’asseverazione da parte di una delle quattro grandi società di revisione. Per una forma di rispetto istituzionale, abbiamo voluto attendere il rientro, non era rispettoso presentare il progetto il 14 agosto. Verso fine mese ci saranno novità importanti. La presentazione del progetto definitivo è un atto amministrativo, sono 670 documenti, che compongono il progetto stadio sotto tutti i punti di vista (ingegneristica, impiantistica, architettonico). Da lì è previsto un periodo per la convocazione della Conferenza dei Servizi, un tavolo tecnico che analizzerà il progetto ed esprimerà un parere alla Giunta e al Governo della Città, circa 60 giorni. Alla fine di questo processo il Comune si esprimerà, sulla base del quale si procederà oppure si faranno delle eventuali revisioni. Il ricorso al Ministero? Quello che ha fatto la Sovrintendenza è stato svincolare tutta la struttura e vincolare solo l’accesso. Nel progetto era previsto di preservare l’ingresso e i due edifici laterali, questo è emerso anche dal percorso pubblico. Ora aspettiamo delle indicazioni specifiche per sapere quale sia la tutela dell’area, che ad oggi è un parcheggio, l’intenzione nel progetto è di renderla e fruibile a tutti, portando la selezione di pre-filtraggio all’interno dell’area cortilizia e ridurre l’impatto sulla viabilità. Il piano economico-finanziario? Il Parma Calcio ha fatto uno sviluppo economico-finanziario fino al 2030, un piano insolito a 7 anni, proprio per svilupparsi in maniera appropriata tutto il progetto delle giovanili. Ci vuole un periodo di tempo più lungo di un orizzonte di 3/5 anni. Sullo stadio si articola su un periodo di 90 anni, una proiezione necessaria per aspetti di bancabilità e finanziabilità, guardando però in maniera più precisa sui 20 anni. La concessione è un tema ancora da smarcare. Parco Ferrari? Piscina di via Zarotto? Non se n’è mai parlato con il Comune, non c’entrano nulla. Mai fatta menzione di altre aree del perimetro dello stadio. Le revenues dello stadio? Il piano economico-finanziario dello stadio ha tante voci di ricavo tradizionali, come qualunque altri Club. Le parti sono sempre le stesse, per la specificità dello stadio: la biglietteria, l’hospitality, i diritti televisivi sono un driver di interesse anche per gli sponsor, sono tutte voci tipiche di qualsiasi altra squadra. Uno stadio fatto in un certo modo crea appeal per i diritti televisivi. Lo stadio a stralci o no? Do uno spunto di riflessione logica. Il tema degli stralci prevede una cantierizzazione parziale, ci vuole il consenso ogni volta dell’amministrazione pubblica. L’alternativa è una cantierizzazione unica, ci porta a giocare più vicino e ci garantisce in due anni uno stadio nuovo. Fidenza è una delle opzioni, ci vuole un’accessibilità stradale, c’è un tema di struttura, di spazio, di parcheggi e di approvazioni. E dipenderà anche dalla categoria“.

null

CAMPAGNA ABBONAMENTI: SI RIAPRE SUBITO

La campagna abbonamenti? Su grande richiesta sarà riaperta da domani, è stato un grandissimo successo in due fasi. La prima con le conferme dei vecchi abbonati, una grande dimostrazione di amore. L’80 per cento hanno confermato l’abbonamento. E tanti lo hanno fatto prima della partita con il Cagliari. E la seconda aver raggiunto 7mila abbonamenti, 500 in più rispetto allo scorso anno. Il nostro auspicio è avere sempre più gente allo stadio“.

IL RAPPORTO CON IL TERRITORIO

A noi piace avere un dialogo con tutti, torna Andiamo al Parma, la stagione scorsa abbiamo aperto lo stadio più volte. Torna Parma Lands, abbiamo incontrato 19 Comuni della provincia, ci piace avere un legame con il territorio”.

IL DERBY

E’ la partita più importante dell’anno, quando sono stati promossi tutte le persone che mi hanno chiamato parlavano solo di questo. Mi ha colpito moltissimo tutto questo. C’è una grandissima attesa, è un momento importante, lo si vive con baldanza e preoccupazione“.

IL FUTURO DEL CLUB

La linea societaria? Il tema dei giovani è uno dei pilastri del Club, arco temporale si spiega così da parte del nostro Presidente. E’ sicuramente dominante la parte giovanile. Con tutte le nostre squadre vogliamo tornare a militare nei più grandi campionati, dotandosi di strutture all’avanguardia, come lo stadio e in particolare il centro sportivo. Che siano moderni, come il centro sportivo diventi una fucina di campioni. Dove si creano dei valori di inclusione, di sport, di fair play. E anche lo stadio, fruirlo in modo più moderno e contemporaneo, come i grandi club europei“.

L’ACCORDO CON 12 TV PARMA E RADIO PARMA

Siamo molto contenti di aver prolungato questo accordo che va avanti da 3 anni. La radio è un mezzo di comunicazione che è diventato sempre più importante in questi anni. Per noi questa collaborazione vale molto, soprattutto con la radio di Parma“.

This site is registered on wpml.org as a development site.